Menu
Chiudi menu

Assistenza domiciliare

Il servizio di assistenza domiciliare è costituito dal complesso di prestazioni di natura socio-assitenziale prestate al domicilio di anziani, disabili e persone che si trovano in condizioni di parziale, temporanea o totale non autosufficienza, al fine di consentirne la permanenza nel normale ambiente di vita e di ridurre il ricorso a strutture residenziali.

 

L’assistenza domiciliare comprende i seguenti servizi:

ASSISTENZA DOMICILIARE ORDINARIA (AD)

È un servizio di aiuto e cura all’utente, erogato 365 giorni l’anno presso il domicilio del beneficiario, che prevede un interventi personalizzati secondo le specifiche esigenze dell’utente. Il piano di assistenza è elaborato dalle figure professionali di riferimento (referenti tecnici, assistente sociale, ecc.)

ASSISTENZA DOMICILIARE SERALE (AD – S)

SAD è l’unica cooperativa che eroga il servizio di assistenza domiciliare anche alla sera, nella fascia oraria dalle 19:15 alle 23:15. L’obiettivo di questo specifico servizio è di “allungare” per quanto possibile la durata della giornata di persone non autosufficienti e prive di sostegno parentale o amicale che hanno bisogno di ulteriori momenti di incontro, socializzazione ed aiuto (ad esempio per l’allettamento).

ASSISTENZA DOMICILIARE CURE PALLIATIVE (AD-CP)

È un servizio erogato tutti i giorni, domeniche e festivi inclusi, rivolto a persone sottoposte a trattamenti di tipo palliativo. Il servizio comprende assistenza continuativa, cura e sostegno ai malati e alle loro famiglie con l’obiettivo di migliorare la loro qualità della vita e supportarli in una situazione così delicata.

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA (AD-I)

Questo servizio è finalizzato al mantenimento a domicilio di malati in alternativa al ricovero ospedaliero o alla residenza sanitaria. Il servizio è attuabile per malattie di una certa complessità e richiede un programma di assistenza integrato tra diverse figure professionali (medico di famiglia, infermiere, assistente sociale, assistenti domiciliari ed eventualmente di specialisti).

 

Le attività che caratterizzano il servizio di assistenza domiciliare sono:

  • la cura della persona (ad esempio per l’igiene personale)
  • l’aiuto nella mobilizzazione
  • la gestione degli ambienti della casa
  • il sostegno relazionale
  • l’accompagnamento e aiuto nelle commissioni da svolgere

I requisiti del servizio sono:

  • La tempestività nell’attivazione
  • l’assegnazione di un Referente tecnico di riferimento
  • l’analisi dei bisogni e la definizione di un Piano di lavoro condiviso
  • l’attenzione alle necessità specifiche di ogni utente
  • l’individuazione degli operatori più adatti al caso
  • la predisposizione dei materiali e dei mezzi per lo svolgimento dei servizi
  • il monitoraggio dell’andamento del servizio
  • i confronti periodici con gli operatori
  • i confronti periodici con l’utente ed i suoi familiari
  • i confronti periodici con l’assistente sociale o le altre figure professionali di riferimento
  • la verifica del grado di soddisfazione dell’utente

Il valore aggiunto del servizio di SAD è dato da:

  • incontri settimanali del Comitato Tecnico, composto dai Referenti Tecnici e dal coordinamento, per l’analisi dei casi in lista d’attesa, la verifica della programmazione settimanale ed il confronto sull’andamento del servizio
  • l’individuazione degli operatori da assegnare ad ogni caso, in modo da rispondere nella maniera più appropriata e completa ai bisogni e alle necessità dell’utente
  • l’impegno per sostituire rapidamente un operatore eventualmente assente con un altro già assegnato al caso
  • la comunicazione tempestiva all’utente su eventuali cambi di operatori o necessarie modifiche al programma
  • la definizione ed il controllo del numero di operatori che presteranno servizio presso l’abitazione dell’utente al momento dell’attivazione di un nuovo servizio
  • quando necessario, affiancamento di un nuovo operatore da parte di un collega che già conosce l’utente.

 

Come attivare il servizio di Assistenza Domiciliare:

CONTATTI PER L’ACCESSO AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ORDINARIA E SERALE

Per quanto riguarda il Comune di Trento, in forma associata con i Comuni contermini di Aldeno, Cimone e Garniga Terme, costituenti nel loro insieme il Territorio Val d’Adige, il procedimento d’ammissione al servizio è subordinato alla presentazione di apposita domanda, che deve essere inoltrata presso l’Ufficio servizi sociali comunale o direttamente all’assistente sociale di zona:

  • Polo sociale S.Giuseppe – S.Chiara – Ravina – Romagnano
    Via Perini, 15 – Trento
    S.Giuseppe/S.Chiara tel. 0461 889910
    Ravina/Romagnano tel. 0461 889914
  • Polo sociale Oltrefersina – Mattarello
    Via la Clarina 2/1, Trento
    Oltrefersina tel. 0461 889880
    Mattarello tel. 0461 889884

Le persone residenti sul territorio della Comunità Rotaliana-Königsberg devono invece rivolgersi all’assistente sociale di riferimento del servizio Socio-Assistenziale della Comunità della Valle dell’Adige nelle seguenti sedi:

  • Comunità Rotaliana-Königsberg
    Via Cavalleggeri, 19
    38016 Mezzocorona (TN)
    tel. 0461 601540 fax  0461 589170
    URL: http://www.comunitarotaliana.tn.it/Aree-tematiche/Servizio-Socio-Assistenziale
  • Sede di Lavis
    via Paratorner ,34
    tel 0461 246957-241988 fax 0461 245421
  • Sede di Mezzolombardo
    Via D. Chiesa, 6
    tel. 0461 604246 fax 0461 604001

Gli assistenti sociali del Servizio Socio-Assistenziale della Comunità della Valle di Cembra svolgono invece la loro attività presso la sede della Comunità di Valle:

  • Cembra, piazza S. Rocco n. 9
    tel. 0461 680032
    URL: http://www.comunita.valledicembra.tn.it/La-Comunita/Contatti

Le persone domiciliate sul territorio di competenza della Comunità della Val di Non fanno domanda agli assistenti sociali del Servizio Socio assistenziale presso la sede della Comunità di Valle:

  • Sede Comunità della Val di Non ( nel comune di Cles)
    Via Pilati, 17
    tel. 0463 601611
    URL: http://www.comunitavaldinon.tn.it/Aree-Tematiche/Politiche-sociali/Le-sedi

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA (ADI) e ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CURE PALLIATIVE (ADICP)

Da gennaio 2012 c’è stato il passaggio di competenza all’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari dell’utenza del servizio di Assistenza Domiciliare Integrata e del servizio di Assistenza Domiciliare Integrata Cure Palliative, fino al 2011 di competenza del Comune di Trento.
Le persone che dimorano nel distretto sanitario di Trento (Valle dei Laghi – Rotaliana – Paganella – Valle di Cembra) possono accedere al servizio di assistenza domiciliare integrata e cure palliative su proposta del medico curante. Questi servizi possono essere anche proposti dal medico dell’ospedale o dall’assistente sociale a seguito di richiesta del singolo cittadino o/e dei suoi familiari. Il cittadino può rivolgersi direttamente alla sede del servizio.

  • Sede cure palliative:
    Viale Verona, 190/5  (presso Servizio Attività Sociali del Comune di Trento – Sede decentrata), Trento
    ADI tel. 0461 902484
    ADCP tel. 0461 902482
    fax 0461 902485
  • Sede dell’Unità Valutativa Multidisciplinare per Trento e valle dei Laghi, Rotaliana e Paganella/ Valle di Cembra:
    V.le Verona, 190/8, Trento tel. 0461 902484

Ricevuta la richiesta, la valutazione e l’eventuale invio alla Cooperativa, avviene entro due giorni lavorativi.

 

Per visualizzare gli indicatori di qualità relativi al servizio di assistenza domiciliare cliccare qui.